REPARTI

  • SOLARIUM
  • CORPO
  • DIMAGRIMENTO
  • EPILAZIONE DEFINITIVA
  • MAKE-UP
  • NAILS
  • SPA
  • TATOO E PIERCING
  • Trucco Semipermanente
  • VISO

La Cura e Il Trattamento

cura-obesitaIl sovrappeso e l’obesità non sono riconosciute come un disordine del comportamento alimentare (DCA) e quindi non richiedono necessariamente il ricorso ad un intervento di tipo psicologico, ma è ormai accettato che il  trattamento si avvale positivamente di tecniche di tipo cognitivo comportamentale.

Non serve prescrivere ai pazienti obesi la dieta e dire loro cosa fare e non fare. Limitarsi a prescrizioni sulla qualità e sulla quantità dell’alimentazione renderà il paziente passivo di fronte al suo cambiamento, che per essere significativo e duraturo deve nascere da una partecipazione attiva.

Più ci si sente impotenti a gestire le situazioni difficili, più si spera in un miracolo. Il cambiamento, invece, si può raggiungere attraverso un impegno costante e la consapevolezza che esso può avvenire solo accettando i piccoli passi che costituiscono l’unica strada per un risultato vero e duraturo.

La parola chiave deve essere “insegnare ed educare” e non “prescrivere”. Il paziente deve avere la percezione del controllo e per questo è basilare aiutarlo ad acquisire capacità di autogestione e abilità decisionali. Prescrivere una dieta istruendo il paziente sulle nozioni corrette che stanno alla base della normale alimentazione è semplice ma non risolverà il problema. Una volta impostato il programma RINASCITA (educazione nutrizionale volta ad una dieta normocalorica bilanciata o schema dietetico ipocalorico bilanciato e ai macchinari altamente specializzati), l’efficacia del trattamento deve essere verificata con controlli clinici periodici effettuati dal medico, meglio se in collaborazione con un dietista, a scadenza non superiore a 6-8 settimane fino al raggiungimento dell’obiettivo e ogni 4-6 mesi per i successivi 3 anni.

I controlli clinici periodici dovranno comprendere la misurazione dei valori antropometrici ed un’attenta valutazione della compliance del paziente e della sua famiglia agli interventi proposti, valorizzando i miglioramenti, evidenziando eventuali difficoltà, con disponibilità a modificare eventualmente l’approccio iniziale” ( Ministero della Salute )

I cardini su cui si fonda il trattamento dell’obesità e ogni serio programma di controllo del peso sono la valutazione nutrizionale e del comportamento alimentare e la terapia cognitivo comportamentale per la modifica dello Stile di vita e l’acquisizioni di abilità comportamentali per la gestione dei risultati ottenuti.

Il successo a lungo termine sarà più probabile se la perdita di peso sarà secondaria alla modifica delle idee e dei comportamenti disfunzionali che determinano l’istaurarsi e il mantenimento dell’obesità .

Obiettivi: raggiungere e mantenere un calo ponderale utile per la riduzione del Rischio Vascolare e Metabolico ( < del 10-20% del peso iniziale)

Con la sola Dieta dimagrante la recidiva (e cioè il riguadagno del peso perso) è frequentissima (nel 90-95% dei casi).E’ determinata da fattori biologici (diminuzione della spesa energetica successivi al regime dietetico) comportamentali ( la restrizione porta alla perdita di controllo ) psicologici ( la perdita di controllo e la conseguenza trasgressione innesca il vortice dei sensi di colpa, depressione,fallimento, cibo…)

La dieta senza la giusta attenzione alla persona è fallimentare.

PIANO SANITARIO NAZIONALE (2003 – 2005)

La promozione della salute

Per quanto attiene all’obesità è oramai dimostrato che nel suo trattamento l’intervento di ordine psico – comportamentamenle è fondamentale nel determinare il successo terapeutico, anche se deve essere ribadito che si tratta di una condizione definita su base morfologica ma non ancora adeguatamente inquadrata su base psicopatologica.

Lo studio e la cura dell’ obesità e più in generale della Sindrome Metabolica, si intrecciano profondamente e indissolubilmente con lo studio e la cura del comportamento alimentare e dei suoi disturbi (anoressia nervosa, bulimia nervosa, binge eating syndrome etc.) per quanto suddetto e per almeno tre altri motivi:

– per tutte queste patologie nessuna cura è efficace se non implica un cambiamento profondo del comportamento alimentare e dello stile di vita;

– cure inadeguate dell’obesità sono corresponsabili del grande aumento dei disordini alimentari nel mondo contemporaneo;

– come la cura dell’obesità, anche quella dei DCA è multidisciplinare e impone la collaborazione tra internisti, nutrizionisti, psichiatri e psicologi.

Studio Rinascita / CENTRO DIMAGRIMENTO / BMI / OBESITA’ / La Cura e Il Trattamento

CONTATTI

www.studiorinascita.it
Sedi Calabria
Via Ravagnese Sup. 80 (RC)
Via Nazionale Tr. H n.11 Pellaro (RC)
Sede Milano
Via Molino delle Armi, Missori (MI)
Sede Roma
Via Agrigento, Roma

ORARI D’APERTURA

Lunedi - Venerdi
08.30-20.00

Sabato
08.30-18.30